siamo lieti di invitarvi alla presentazione del libro

Nessun segno sulla neve

di Daniela Alibrandi


LUNEDÌ 31 GENNAIO p.v. ALLE ORE 17,30

presso il RendezVous Bistrot

Piazza Risorgimento, 16 – Cerveteri (RM)


L’opera è stata già presentata con successo e molta affluenza di pubblico il 7 dicembre alla libreria Odradek di Roma e il 15 gennaio al Castello di Santa Severa.

Presenterà l’autrice e il suo romanzo la Prof.ssa Vienna Marchetti, mentre Lalla Enea ci introdurrà nel racconto attraverso la lettura di alcuni brani del libro. Interverranno, oltre all’autrice, l’editore Domenico Muscolino e il giornalista e critico Fabio Sajeva delle Edizioni Laboratorio Gutenberg.

Il libro “Nessun Segno Sulla Neve”, attraverso una trama gialla che parte dall’epoca della contestazione giovanile e del ’68, tratta di un argomento storico controverso e a noi molto vicino. Infatti un orribile omicidio, avvenuto quando il protagonista del racconto frequentava il liceo e all’epoca rimasto irrisolto, sembra una storia dimenticata e sepolta. Invece tutto torna ad essere improvvisamente e drammaticamente attuale per lui, ora brillante e stimato medico oncologo di mezza età, quando in un caldo e pigro pomeriggio settembrino, il pomeriggio “perfetto”, come lo definisce lui stesso, si diverte a navigare in internet insieme al figlio. Aiutato da quest’ultimo, infatti, entra nel sito di Facebook e si imbatte nel profilo della ragazza che amava disperatamente in quegli anni, dalla quale purtroppo non era mai stato ricambiato. E’ l’inizio di un viaggio interiore intriso di profonda nostalgia, ricordi e passioni , che porterà il suo destino ad intrecciarsi in modo imprevedibile con quello della ragazza, divenuta ormai una donna matura.

L’autrice offre con il suo racconto un appassionante, fedele e nostalgico spaccato della vita italiana durante i grandi avvenimenti e mutamenti sociali e politici, che segnarono in modo indelebile un’intera generazione, e fornisce una nuova chiave di lettura su un periodo storico controverso come è stato in molti casi il ’68. Ad arricchire il racconto la trama gialla che parte dall’ episodio criminoso avvenuto allora e termina, con un finale a sorpresa, ai giorni d’ oggi

Daniela Alibrandi è nata a Roma nel 1953, ma ha vissuto un periodo significativo della sua adolescenza negli Stati Uniti. La visione di questi due mondi, all’epoca segnati da importanti avvenimenti storici e sociali legati alla contestazione giovanile del ’68, ha contribuito notevolmente alla sua formazione. Ha vissuto esperienze professionali in contesti diversi. Attualmente funzionario nel settore pubblico si è occupata in passato, tra l’altro, di Relazioni Internazionali e di Scambi Culturali con l’Estero. Ha partecipato a diversi concorsi letterari tra cui il giallo Mondadori Enrico Tedeschi 2009, con l’opera inedita “Ombra di Ghiaccio”, il concorso letterario Il Segno Dei Tempi, con l’opera inedita “Il Dio Assente” e ha vinto il concorso artistico letterario Il Volo di Pègaso 2010 con l’opera “Il Compagno Amaro”, disponibile in Internet e pubblicata nella raccolta di racconti del Secondo Premio Artistico Letterario Il Volo di Pègaso, edito da I.S.S.

Avvertenze / Crediti / Note legali
Pagina 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Pagina 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Segnala questo link ad un amico! Inserisci l'indirizzo e-mail: